Antonio Sabella

Antonio Sabella

Segretario Nazionale

Segretario del Partito Italia Moderata

Italia Moderata nasce alla fine del 98 a Milano con l’idea di unire la parte moderata del Paese, rivolgendosi a coloro che si ritrovavano tra gli estremi di comportamento politico e avevano bisogno di nuova serenità per affrontare e gestire il proprio impegno in politica. Oggi circa quattro italiani su cinque si ritrovano in questa condizione: il Partito Italia Moderata si propone quindi di fare da contenitore per unire tutte le forze moderate del Paese, per perseguire il bene comune con la massima serenità. Non a caso, l’idea di utilizzare l’arcobaleno come simbolo del Partito, esprime proprio questo concetto di “sereno dopo la tempesta”

Abbiamo inventato un motto: moderati nei toni, decisi nelle azioni. Essere al centro significa che ti puoi spostare tanto, ed inseguire il modo migliore di presentare le cose, a prescindere da chi le propone. La priorità massima deve essere data dall’interesse del Paese.

Il “centro” di fatto oggi in politica non c’è. Italia Moderata vuole diventare anche un punto di riferimento per il centro, visto che quello che traspare oggi come impazzimento della classe politica è dovuto solo a interessi soggettivi, che comportano la perdita dell’identità di centro, e anche di destra e di sinistra.

Un ruolo importante nell’impegno che Italia Moderata intende attuare nei confronti del Paese, è quello dei giovani. I giovani hanno infatti bisogno di una classe politica che li indirizzi per avere un ruolo importante, per evitare che scappino all’estero. Dovremmo investire su di loro per farli restare in Italia, per dare un avvenire sia a loro che al nostro Paese. I giovani di oggi sono i dirigenti di domani. Vanno raggiunti attraverso i social network, con un programma di comunicazione politica digitale.

Se mi chiedete a chi sia aperto il partito oggi, vi rispondo che esso è aperto a tutti gli italiani che abbiano voglia di accompagnarci in questo viaggio, dove andremo alla ricerca di quelle certezze che negli ultimi tempi sono venute meno nella vita politica del Paese, insieme al bene comune. Oggi tutto è messo in discussione: la famiglia, la casa, i valori sembrano essere “impazziti” e non esserci più. Il consenso ruota intorno a valori che non hanno nulla a che vedere con il bene comune del Paese. Italia Moderata vuole restituire serenità a giovani e ad anziani e stabilire un nuovo equilibrio politico tra gli estremi di destra e sinistra.

“Per spazzare via questa classe politica c’è bisogno di Te…”

foto_col_papa1_500

papa-sab

madreteresa_500