MANOVRA: ITALIA MODERATA, M5S-LEGA ILLUSIONISTI, ELETTORI TRADITI =

Roma, 16 ott. (AdnKronos) – “Lega e 5stelle, avevate perso le elezioni, ma le avete vinte tradendo i vostri elettori e lo schieramento dove eravate posizionati. Chi tradisce una volta tradirà decine di volte a secondo le sue opportunità. Avevate promesso reddito di cittadinanza, flat tax e l’abolizione della legge Fornero. Con una maggioranza così schiacciante cos’è che vi impedisce di attuare tale promesse? Non si può fare? Perché? Avevate illuso gli italiani per avere consenso pur sapendo che tutto ciò non si poteva attuare, perché non avevate nessuna soluzione ma solo tante promesse. Se è così, siete la peggiore risma di illusionisti che illudono e uccidono le speranze di un popolo che cerca un futuro migliore”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“Se non conoscevate la reale situazione che attraversa l’Italia non è permesso agli sprovveduti di governare un Paese, le bugie hanno le gambe corte, ‘Italia moderata’ vuole che le promesse che avete fatto vengano attuate subito, se non potete farlo per le difficoltà che non sapete come risolvere dimostrate di avere ancora un briciolo di serietà, dimettetevi. Il nocciolo dei problemi in cui siamo incappati consiste esclusivamente nella mancanza di valida alternativa al momento delle elezioni, sicché i primi sprovveduti incompetenti ed illusionisti hanno avuto facile gioco sugli inermi cittadini che si sono visti nuovamente e doppiamente gabbati. E ora dunque di rivolgersi e individuare questa alternativa come soluzioni ai problemi”, conclude Sabella.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
16-OTT-18 13:28
NNNN

VITALIZI. SABELLA (ITALIA MODERATA): DEMOCRAZIA A RISCHIO

(DIRE) Roma, 2 lug. – “Il presidente della Camera dei Deputati
giorni fa ha presentato una delibera per l’eliminazione o il
ridimensionamento dei vitalizi degli ex parlamentari. Questa
iniziativa viene anche pubblicizzata dal suo compagno 5stelle di
Maio. È evidente che la terza carica dello Stato e il vice
presidente del Consiglio non conoscono ne’ la nostra Costituzione
ne’ tantomeno come e’ fatta una democrazia”. E’ quanto ha
dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia
moderata, che spiega: “Fare le leggi a livello retroattivo e’ un
sistema che si attua solo nei regimi autoritari dove vige la
dittatura. Fico, essendo presidente della Camera dei Deputati, ha
a disposizione tutto, dall’alloggio di servizio, all’autista, al
vitto, eccà, ci aspetteremmo che cominciasse lui a risparmiare,
rinunciando al suo stipendio di parlamentare, visto che non ha
spese! Il vitalizio e’ stato eliminato nel 2012 per i nuovi
parlamentari, strombazzare un falso problema che non migliora la
vita dei cittadini rasenta la peggiore delle furbizie, la
campagna elettorale e’ finita, avete idea di che cosa ha bisogno
adesso il nostro Paese? Sapete come sviluppare l’economia
dell’Italia e la sua sicurezza?”.
“Soluzioni ai problemi promessi in campagna elettorale non ne
hanno e spingono sul vitalizio – ‘falso problema’ – per ottenere
elezioni anticipate”, conclude Sabella.
(Com/Pol/ Dire)

Vitalizi: Italia moderata, democrazia a rischio
Roma, 2 lug. (AdnKronos) “Il presidente della Camera dei deputati giorni fa ha presentato una delibera per l’eliminazione o il ridimensionamento dei vitalizi degli ex parlamentari. Questa iniziativa viene anche pubblicizzata dal suo compagno 5stelle di Maio. È evidente che la terza carica dello Stato e il vice presidente del Consiglio non conoscono né la nostra Costituzione né tantomeno come è fatta una democrazia. Fare le leggi a livello retroattivo è un sistema che si attua solo nei regimi autoritari dove vige la dittatura”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“Fico -ha proseguito- essendo presidente della Camera dei deputati ha a disposizione tutto, dall’alloggio di servizio, all’autista, al vitto, ecc…, ci aspetteremmo che cominci lui a risparmiare, rinunciando al suo stipendio di parlamentare visto che non ha spese! Il vitalizio è stato eliminato nel 2012 per i nuovi parlamentari, strombazzare un falso problema dove non migliori la vita dei cittadini ‘Dura lex sed lex’ rasenta la peggiore delle furbizie, la campagna elettorale è finita, avete idea di che cosa ha bisogno adesso il nostro Paese? Sapete come sviluppare l’economia dell’Italia e la sua sicurezza?”.

“Sembra che tutte queste decisioni da parte di Di Maio ‘che rappresenta il governo’ interferiscano sul potere legislativo in tema di vitalizi ‘situazione preoccupante’ siano il risultato di una algocrazia che hanno portato al risultato di un’oclocrazia. Soluzioni ai problemi promessi in campagna elettorale non ne hanno, spingono sul vitalizio ‘falso problema’ per ottenere elezioni anticipate”, ha concluso.

Governo: Sabella (Italia Moderata), vile attacco a Mattarella
Roma, 28 mag. (AdnKronos)
Pol-/AdnKronos)
“Solidarietà al presidente della Repubblica: ieri ha subito un attacco senza precedenti da parte di forze politiche che si erano candidate a governare il Paese”. Lo dichiara in una nota Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata, che cita l’articolo 92 della Costituzione per spiegare quali solo le prerogative del Quirinale sulla scelta dei ministri: “Il presidente del Consiglio propone e il presidente della Repubblica dispone. Se il capo dello Stato avesse subito e firmato, si sarebbe assunto di fronte al popolo italiano l’onere di aver ceduto su pressione dei partiti i suoi poteri di garante”.

“Se volevano portare avanti le promesse fatte in campagna elettorale (dalla flax tax al reddito di cittadinanza) perché Salvini e Di Maio si sono impuntati su Savona facendo saltare la formazione del governo? -si chiede Sabella- . “Eppure gli era stato suggerito di indicare un autorevole nome dell’attuale maggioranza. La verità -avverte- è che per Salvini e Di Maio è preferibile andare a votare ottenendo più voti che onorare impegni fatti in campagna elettorale”.

“Il governo Cottarelli che si andrà a formare -spiega Sabella- è solo colpa di Lega e 5 stelle. Il presidente della Repubblica si è reso garante del buon andamento amministrativo del governo italiano tutelando i risparmi degli italiani. Come piccole creature capricciose che vogliono il giocattolo a tutti i costi ma non sapendo farlo funzionare lo rompono e si inventano una crisi pericolosa istituzionale utilizzando il termine impeachment”.

GOVERNO. SABELLA (ITALIA MODERATA): VILE ATTACCO A MATTARELLA

(DIRE) Roma, 28 mag. – “Solidarieta’ al Presidente della
Repubblica, che ieri ha subito un attacco senza precedenti da
parte di forze politiche che si erano candidate a governare il
Paese, con strategica minuziosita’ hanno utilizzato di imporre
cinque giorni prima il nome del ministro dell’Economia attraverso
i mass media”. Lo afferma Antonio Sabella, segretario nazionale
di Italia moderata, che prosegue: “Il presidente del Consiglio
propone, il presidente della Repubblica dispone. Il Capo dello
Stato se avesse subito e firmato si sarebbe assunto di fronte al
Popolo italiano l’onere di aver ceduto su pressione dei partiti i
suoi poteri di garante. Se volevano portare avanti le promesse
fatte in campagna elettorale Flax tax, Fornero, reddito di
cittadinanza e lotta all’immigrazione eccà perche’ Salvini e Di
Maio si sono impuntati su Savona facendo saltare la formazione
del Governo, eppure gli era stato suggerito di indicare un
autorevole nome dell’attuale maggioranza”.
“La verita’- prosegue- e’ che per Salvini e Di Maio e’
preferibile andare a votare ottenendo piu’ voti che onorare
impegni fatti in campagna elettorale. Il Governo Cottarelli che
si andra’ a formare e’ solo colpa di Lega e 5stelle. Il
Presidente della Repubblica si e’ reso garante del buon andamento
amministrativo del Governo italiano tutelando i risparmi degli
italiani. Come piccole creature capricciose che vogliono il
giocattolo a tutti i costi ma non sapendo farlo funzionare lo
rompono e si inventano una crisi pericolosa istituzionale
utilizzando il termine impeachment”.
(Com/Lum/ Dire)

Governo: Sabella (Italia Moderata), giù le mani da Mattarella
Non ceda ai diktat di Salvini

Roma, 26 mag. (AdnKronos) “Il presidente Mattarella sul ministro dell’Economia non ceda ai diktat di Salvini: sua è la prerogativa della scelta dei Ministri. Mattarella è stato fin troppo signore a non far bruciare sia Salvini che di Maio, dando l’incarico prima alla Casellati e poi a Fico. Mattarella dica no alla prepotenza di Salvini, mai si era verificato nella storia del nostro Paese che i partiti imponessero i nomi dei ministri al Presidente della Repubblica. Lo ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.
“Se non conoscono le leggi e le procedure che regolano vita della Repubblica e soprattutto non le rispettano, ‘Dura lex sed lex’ come possono pretendere poi che i cittadini debbano rispettare le leggi che faranno. Le leggi e le procedure che regolano la vita del nostro Paese vanno rispettate”, conclude Sabella

(Pol/AdnKronos)

26-MAG-2018 19:35

NNNN

GOVERNO: ITALIA MODERATA, STOP PASSERELLA DEI CAPRICCIOSI =
Sabella, Italia ha bisogno di esecutivo autorevole

Roma, 19 apr. (AdnKronos) – “In questi giorni abbiamo assistito l’evolversi delle due consultazioni fatte dal Capo dello Stato senza che abbiano portato alla soluzione nel formare un Governo del Paese. I veti continui dei vari leader dei partiti che dicono di aver vinto le elezioni, hanno portato ad uno stallo di non facile soluzione. La maggioranza in democrazia non è formata dal numero trentasette, diciassette né da trentadue né tantomeno gli elettori che hanno dato un 18% ad un partito hanno imposto a questo di non partecipare alla formazione di eventuale esecutivo. La maggioranza è cinquanta più uno, il tentativo del Presidente Mattarella di affidare alla presidente del Senato un incarico esplorativo per trovare una quadra nell’interesse del Paese si sta rivelando un’ulteriore perdita di tempo”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia Moderata.

“L’Italia ha bisogno di un autorevole governo che possa risolvere nell’immediato le esigenze che il Paese ha, sviluppo economico e sicurezza, soprattutto trattare in Europa le nostre impellenti urgenze. L’Italia non ha bisogno di creature capricciose che pensano egoisticamente non al bene del Paese ma solo come aumentare una miserevole percentuale del loro consenso senza poi risolvere nulla”, ha concluso.
(Pol-Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
19-APR-18 14:07
NNNN

GOVERNO: ITALIA MODERATA, TUTTI I RESPONSABILI NON LASCINO SOLO MATTARELLA =

partiti si assumano l’onere di far nascere un esecutivo

Roma, 14 mar. (AdnKronos) – “Il Capo dello Stato Sergio Mattarella in questo momento particolare della Repubblica con un risultato delle urne senza una vera maggioranza in Parlamento, non va lasciato solo. Le forze politiche si devono assumere l’onere ed essere corresponsabili nel trovare soluzioni nel varare un governo”. Il segretario nazionale di Italia Moderata Antonio Sabella fa suo l’appello del Presidente della Repubblica e invita le forze politiche ad assumersi la responsabilità per formare un nuovo governo. Anche su questo si parlerà nel convegno ‘La politica possibile, nella Costituzione della Repubblica, che Italia Moderata ha organizzato per il 24 marzo alle 15, presso l’Ergife Palace Hotel a Roma.

“L’Europa -sottolinea Sabella- ci chiede di onorare gli impegni di cui i governi precedenti si sono fatti carico. È vero che l’Europa dei Popoli prevista dai padri fondatori Konrad Adenauer, Alcide De Gasperi e Robert Schuman non è questa, perché il fine non doveva essere economico ma politico: ‘Come un grande matrimonio d’amore, non di interesse’. L’Italia è uno dei sei Paesi fondatori dell’Unione Europea, ma senza un governo con una maggioranza nelle due Camere non può né discutere né mediare delle sue esigenze”.

“Il neo dell’Italia è che tutte le forze politiche sono tutti contro tutti, le prese di posizione dei partiti e gli egoismi soggettivi dei singoli leader non sono paganti per il Paese, rasentano spesso la mancanza di senso dello Stato, questo non fa bene agli italiani, l’interesse del Paese dovrebbe essere prioritario a prescindere le colorazioni”, conclude.
(Pol-Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
14-MAR-18 15:49
NNNN

CENTRODESTRA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI UNICO NELLA MEDIAZIONE =

Roma, 11 gen. (AdnKronos) – “Il Presidente Berlusconi ancora una volta è riuscito ad unire il centrodestra con soggetti che a volte non si amano, dimostrando di essere un grande leader ‘unico’ nella mediazione, dote che non tutti hanno, che contraddistingue l’alta politica, che il fine è compromesso e mediazione nell’interesse di tutti. Berlusconi per unire il centrodestra ha messo da parte la rivalsa sull’ingratitudine caratterizzandolo ancora una volta per generosità e saggezza, perdendo contemporaneamente tempo e denaro per amore dell’Italia. Non è candidato per una pendente ingiustizia subita, ma si sacrifica perché sa che c’è un pericolo maggiore per l’Italia che è costituito da un movimento di dilettanti che porterebbero il Paese nell’oscurantismo”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia Moderata.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
11-GEN-18 13:02
NNNN

SICILIA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI HA SVENTATO COLPO DI MANO M5S =

Roma, 7 nov. (AdnKronos) – “La presenza tempestiva in Sicilia negli ultimi giorni di campagna elettorale del presidente Silvio Berlusconi ha portato la speranza ai siciliani e la conseguente vittoria del centrodestra ed ha evitato che la Sicilia cadesse in mano ai 5stelle, dilettanti che cavalcano il disagio sociale, consapevoli di non avere soluzioni ai problemi. Il leader del centrodestra Berlusconi ha personalmente rassicurato i siciliani che si sarebbe occupato della regione, gli elettori lo hanno premiato votando la coalizione e facendo vincere una persona perbene ed esperta come Nello Musumeci a presidente della regione Sicilia”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“La sua venuta nell’isola -sottolinea- è stata fondamentale, non solo ha dato vigore e forza alla coalizione portandola al successo, ma ha evitato soprattutto che l’isola cadesse in mano a degli incapaci come i 5stelle, che hanno usato la sofferenza del Popolo dovuta ai quattro governi nazionali non eletti e alla disattenzione della sinistra nell’isola ‘in particolare del Pd’ nel non risolvere le difficoltà, ha permesso ai furbetti dei 5stelle che hanno votato l’80% dei provvedimenti di Crocetta, ad ergersi spudoratamente nel dirimere tematiche a loro perfettamente sconosciute, sicuramente avrebbero portato la Sicilia a un disastro totale ‘nella Fossa delle Marianne’ come la Capitale gestita dalla Raggi”.

“Il presidente Berlusconi andando in soccorso nell’isola ha sventato il colpo di mano dei 5stelle, permettendo ad un centrodestra unito di vincere, alla Sicilia e all’Italia di avere ancora un futuro”, ha concluso Sabella.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
07-NOV-17 13:13
NNNN

 

SICILIA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI SI CONCENTRI SU ISOLA, SUA PRESENZA NECESSARIA =
Roma, 23 ott. (AdnKronos) – “Constatiamo che il trend positivo di Forza Italia nell’isola ‘un bene per il centrodestra’ non è causato da una strategia o da un miracolo locale, ma è dovuto soltanto al presidente Silvio Berlusconi che ha promesso che si sarebbe occupato personalmente della Sicilia. Per tale ragione Italia moderata insiste nel chiedere nuovamente al leader del centrodestra a dedicare più tempo alla consultazione siciliana: è una questione troppo importante, da non sottovalutare, in quanto gli avversari ogni giorno si fanno sempre più insidiosi. Questa consultazione elettorale è la battaglia di tutte le battaglie, la Sicilia ha sempre determinato il cambiamento del Paese, bisogna fare presto per cogliere tempestivamente questa ventata positiva dedicando tutto il tempo necessario che serve”. Lo ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.
“La presenza del leader del centrodestra nell’isola sarà fondamentale, darà vigore alla coalizione e trasformerà il bagno di folla che lo accoglierà nella moltiplicazione del consenso. Il successo personale di voti del presidente Berlusconi in Sicilia darà maggiore sprint alle sue forze nelle prossime elezioni politiche, disorienterà gli avversari e permetterà anche di ridimensionare pretese e appetiti”, ha concluso. (pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
23-OTT-17 12:35
NNNN

SICILIA: ITALIA MODERATA, SERVE UNITA’, BERLUSCONI SCELGA MUSUMECI =
Sabella, centrodestra non puo’ perdere questa opportunita’

Roma, 29 ago. (AdnKronos) – “Il tempo è prezioso, bisogna fare presto. La Sicilia, è scontato, come sempre è avvenuto, porterà il cambiamento della politica nazionale: le incomprensioni e le divergenze soggettive sulla strategia non portano una coalizione alla vittoria. È scontato che un centrodestra non unito in Sicilia ha sulla testa lo spettro di una situazione identica alle precedenti elezioni amministrative romane che ha determinato la vittoria dei 5stelle”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“Le soluzioni improvvisate -avverte- portano sicuramente all’incertezza e al disorientamento dell’elettorato. L’interesse dell’Italia ed i propri si possono ottenere solo portando la coalizione alla vittoria. Sicuramente è meglio avere a che fare con alleati scalpitanti e vincere che perdere confortato da un aleatorio accordo con un nemico ‘per una futura grande coalizione’ che ha già dato prova di essere mendace”.

“I siciliani ricordano il presidente Berlusconi come il loro primo grande amore e spegnere questa fiamma e perdere questa opportunità per tattiche di attesa, non è saggio. Un uomo politico che vuole essere ricordato un domani come un grande statista fa scelte mirate e soprattutto tempestive, indicando Musumeci come candidato unitario”, conclude.

(Pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
29-AGO-17 12:42
NNNN

SICILIA: SABELLA, MODERATI ATTENDONO SEGNALE, BERLUSCONI INTERVENGA DI PERSONA =

Roma, 5 ago. (AdnKronos) – “La battaglia di tutte le battaglie si giocherà in Sicilia, il centrodestra non si può permettere di perdere tempo prezioso nel divagare, nella ricerca di un candidato presidente che alla fine qualcuno vorrà sicuramente di bandiera, ‘ma non vincente’. Il Presidente Berlusconi autorevolmente si deve occupare personalmente della regione Sicilia indicando una linea chiara univoca di percorso che porti alla vittoria del Governo della regione siciliana”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“Il rischio è reale, non si può lasciare per distrazione o per superficialità al movimento 5stelle di vincere in Sicilia che automaticamente lo porterebbe a vincere anche a livello nazionale. Paradossale sarebbe lasciare soprattutto questa opportunità anche al centrosinistra che si sta riorganizzando a spese del centrodestra. Resuscitare Alfano non è una bella idea, strategicamente non è vincente e ‘adesso si permette anche il lusso di giocare al migliore offerente”, rimarca Sabella.

“Lo spazio di manovra per vincere c’è, ma si sta riducendo, bisogna fare presto. La Sicilia moderata chiede un segnale forte da parte del presidente Silvio Berlusconi perché si occupi direttamente delle elezioni regionali siciliane, una responsabilità così grande non può essere lasciata solo a Gianfranco Miccichè”, conclude.
(Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
05-AGO-17 16:09
NNNN

SICILIA: SABELLA, BERLUSCONI SI ASSUMA ONERE DI CANDIDATO UNITARIO CENTRODESTRA =      

Italia moderata, nell’Isola opportunita’ di vittoria ma evitare errori del passato      

 

Roma, 14 lug. (AdnKronos) – “La Sicilia ha sempre indicato la vittoria a livello nazionale della politica italiana. Il centrodestra in questa particolare fase ha una grande opportunità di poter vincere in Sicilia e il presidente Berlusconi di deve assumere l’onere di trovare una candidatura che possa unire e rappresentare tutto il centro destra.  Gli errori che sono stati commessi dai suoi uomini in passato vanno evitati”. Lo dichiara il segretario nazionale di Italia moderata, Antonio Sabella, che incita il Cav a ”fare presto”.      

 

“Il momento è particolare, non si può lasciare a Grillo la porta aperta di avere successo in Sicilia che lo porterebbe automaticamente a governare l’Italia. Se il presidente Berlusconi non interviene autorevolmente in Sicilia si assume la responsabilità di una sconfitta plateale”, avverte.     

 (Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

14-LUG-17 14:29

NNNN

SIRIA: ITALIA MODERATA, BENE TRUMP, GENTILONI NON FACCIA COME PILATO =      

 

Roma, 10 apr. (AdnKronos) – “Prendiamo atto dell’iniziativa del  Presidente Donald Trump dell’azione militare contro la base aerea  della Siria da cui sono partiti gli aerei che hanno creato vittime,  tale azione dell’amministrazione americana Italia Moderata la  condivide pienamente senza se e senza ma. Donald Trump ha dato un  segnale forte ai suoi detrattori interni e agli ambienti  dell’establishment ‘Clinton e Obama’ legati ai bottegai di altissimo  livello della finanza internazionale”. Lo dichiara Antonio Sabella,  segretario nazionale di Italia moderata.      

 

“Tale avvertimento -prosegue- è stato dato anche alla Federazione  Russa, e in particolare all’Iran che con i suoi pasdaran minaccia  Israele, un segnale molto forte è stato dato al Governo cinese per il  suo ruolo di protettore del dittatore Kim Jong-un della Corea del  nord. Gli Stati Uniti sono il gendarme del mondo, non si possono  permettere che oppositori interni da bravi maggiordomi in ossequio ai  loro sponsor ‘establishment’ mettano in discussione l’autorevolezza,  il prestigio e la stessa sicurezza Usa del mondo libero”.      

 

“Il governo italiano non può infilarsi nel ruolo di Pilato, secondo il presidente del Consiglio Gentiloni tali questioni devono essere  risolte dall’Onu. Quali Nazioni Unite? In quel luogo ci sono Stati che nemmeno dovrebbero esserci, dove nominare la parola democrazia è un  lusso ‘si rischia la vita”’, conclude.      

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

10-APR-17 14:34

NNNN

GOVERNO: ITALIA MODERATA, MASSIMA FIDUCIA A MATTARELLA =

 

Roma, 8 dic. (AdnKronos) – “Italia moderata esprime la totale fiducia al Capo dello Stato che in questo momento particolare della Repubblica, con lo schieramento delle forze politiche ‘tutti contro tutti’, mette il Paese a rischio di speculatori. Questo non fa bene al Paese che si aspetta la massima attenzione e soluzioni dalla dirigenza politica. Lo Stato ha bisogno di una classe politica responsabile ‘non litigiosa’. Le tematiche che affliggono i cittadini sono tante, dallo sviluppo economico alla sicurezza, la divisione in questa fase non è pagante per cui è necessario che il Pd partito di maggioranza in Parlamento si assuma l’onere e proponga anche una legge elettorale che possa rappresentare tutta la Nazione”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.      

 

“L’Italia non può permettersi le tattiche dilatorie di sopravvivenza di alcuni. Siamo convinti che il Presidente Mattarella rispettoso e garante delle Istituzioni non permetterà di mettere a repentaglio lo Stato nel gioco che qualcuno ha per fini personali. Certamente siamo convinti che indicherà la formula e la giusta soluzione per risolvere la crisi”, conclude.

 

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

08-DIC-16 14:32

NNNN

 

REFERENDUM: SABELLA, MERCOLEDI’ CONFERENZA COMITATO ‘SUPER NO’ =

 

alle 18,30 a palazzo Ferrajoli a Roma

 

Roma, 14 nov. (AdnKronos) – Il segretario politico di Italia moderata  e portavoce nazionale del comitato ‘super No’, Antonio SABELLA, il 16  novembre del 2016 alle 18,30 terrà una conferenza a Roma, presso  Palazzo Ferrajoli, in piazza Colonna 355, per affrontare le ragioni  del No alla riforma costituzionale prevista dal referendum del 4  dicembre. Interverranno, per il Comitato ‘Super No’ il presidente  Andrea Potukian, il vicepresidente Claudio Colafato, Giuseppe Prete,  Serafino Generoso e Gaetano Lattuada.

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

14-NOV-16 17:15

NNNN

 

USA: ITALIA MODERATA, PREVISTA VITTORIA TRUMP, PER RENZI E’ L’INIZIO DELLA FINE? =

 

Roma, 9 nov. (AdnKronos) – “A marzo avevamo dichiarato che se Donald   Trump fosse stato per i repubblicani il candidato per la Casa Bianca   Italia moderata avrebbe fatto per lui campagna elettorale con gli amici e i simpatizzanti negli Usa, perché eravamo convinti che sarebbe diventato il Presidente degli Stati Uniti. La Clinton aveva troppi   scheletri nell’armadio, come la morte dell’ambasciatore Stevens a   Bengasi, perché aveva convinto Obama a far intervenire la Nato in   Libia contro i nostri interessi, cosa ancora da chiarire. E il server   privato dove sono state cancellate migliaia di email, cosa   nascondeva?”. E’ quanto dichiara il segretario di Italia Moderata, Antonio Sabella.

 

“Diversi autorevoli amici dicevano che avrebbe vinto la Clinton, e che l’iniziativa di Italia moderata era considerata perdente sotto ogni   punto di vista, l’elezione di ieri li ha smentiti. Le situazioni   scontate le capiscono tutti. Quelle non prevedibili -sottolinea   Sabella- vanno analizzate con massima attenzione centellinando lo   spazio di manovra per una possibile vittoria. Noi eravamo convinti che Donald Trump sarebbe stato il candidato ideale del cambiamento. Gli   americani lo hanno eletto per concretizzare le loro aspettative”.

 

“Il commento del Presidente francese Hollande e del presidente del   Parlamento Europeo Martin Schulz non vanno in linea con gli interessi   dell’Europa, denotano un’improvvisazione di risposta politica   soggettivamente avventata. Anche Renzi come questi non aveva previsto   la vittoria di Trump, è andato in pompa magna ad omaggiare Obama per   la Clinton. E’ l’inizio della sua fine?”, conclude.

 

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

09-NOV-16 16:46

NNNN

REFERENDUM: DOMANI A MILANO CONVEGNO DEL COMITATO ‘SUPER NO’ =

 

Roma, 26 set. (AdnKronos) – Domani, 27 settembre alle 19, presso il Centro Svizzero in via Palestro 2 a Milano si terrà un convegno sul No al referendum costituzionale Renzi Boschi, i relatori saranno Andrea Potukian presidente del comitato Super No, il vice presidente Claudio Colafato e Antonio Sabella portavoce nazionale.

“I temi affrontati saranno un No argomentato sugli articoli di questa riforma costituzionale redatta con furbizia luciferina e votata da un Parlamento illegittimo di nominati. Con questa riforma Renzi ipotecherà il futuro del Parlamento nelle sue mani visto che il Pd gestisce sedici regioni italiane per cui avrà la maggioranza di nominati anche al Senato della Repubblica”, dichiara il portavoce del comitato ‘Super no’, Antonio Sabella.

(Pol-Leb/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

26-SET-16 13:32

NNNN

ISLAM: ITALIA MODERATA, ALFANO MINISTRO SICUREZZA O DIPLOMAZIA? =

 

Roma, 17 ago. (AdnKronos) – “Signor ministro dell’Interno il suo ruolo è quello di essere ministro di polizia, si deve occupare di sicurezza interna, non quello delle pubbliche relazioni. La Francia attraverso il premier Manuel Valls ha dichiarato che il burkini è incompatibile con i valori della Francia, non è un costume da bagno ma l’espressione di un’ideologia basata su l’asservimento della donna. Ella forse non conosce qual è il suo ruolo, perché sostiene che bisogna essere tolleranti a far usare velo e il burkini per evitare attentati nel nostro Paese”. Cosi’ Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata, di rivolge al ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

 

“Le ricordiamo -prosegue Sabella- che questa gente è ospite ‘mai invitata’ nel nostro territorio, per cui si devono adeguare a normative e leggi vigenti nel nostro Paese. Se questo non gli sta bene nessuno li trattiene a parte ella e il Pd, nella speranza di avere un ritorno elettorale. Possono liberamente tornarsene ai loro Paesi di origine a democrazia avanzata, e scegliere il tipo di abbigliamento preferito”.

 

(pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

17-AGO-16 17:40

NNNN

 

RIFORME: ITALIA MODERATA, AL REFERENDUM UN NO NON BASTA, CI VUOLE IL ‘SUPER NO’ = 

Sabella, Renzi a casa il prima possibile 

 

Roma, 16 lug. (AdnKronos) – “Italia Moderata è in linea con il comitato Super No: lo stravolgimento della nostra Costituzione per fini personali, espressi da un Parlamento illegittimo, rasenta la dittatura. E le modifiche da apportare alla Costituzione sono state dettate dai desiderata di chi abita in questa fase a Palazzo Chigi”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia Moderata. 

 

“Il presidente del Consiglio crede, nel suo delirio di onnipotenza, di poter imporre la sua linea politica agli italiani in ossequio ai suoi sponsor. Italia Moderata si batterà per spazzare via questa mediocre pseudo classe politica, impresentabile, che tutto fa tranne gli interessi dell’Italia. Prima mandiamo a casa Renzi, meglio è”, conclude Sabella. 

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222 16-LUG-16 17:28 NNNN

 

 RIFORME: ITALIA MODERATA, VERI MODERATI VOTERANNO NO A REFERENDUM =  

Per Corte Costituzionale ‘Porcellum’ illegittimo, come fa questo Parlamento a cambiare Costituzione?      

 

Roma, 3 giu. (AdnKronos) – “I 630 deputati, la cui età non può essere inferiore ai 25 anni, vengono eletti da tutti i cittadini che abbiano compiuto diciotto anni; i 315 senatori la cui età non può essere inferiore ai 40 anni, vengono invece eletti dai cittadini che abbiano  compiuto il 25° anno di età. Renzi Presidente del consiglio ‘illegittimo’ che sta a Palazzo Chigi dice che la riforma serve per evitare la doppia lettura dei due rami del Parlamento e per tagliare i costi della politica”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella segretario nazionale di Italia Moderata, sottolineando come ”i veri moderati voteranno no a questo referendum”.

 

“Per evitare la doppia lettura si poteva dare al Senato visto che per essere eletti bisogna avere quarant’anni e chi vota ha venticinque anni, cioè cittadini più maturi, questa istituzione si poteva occupare di cose più importanti come politica estera, difesa, economia, ecc.  mentre la Camera dei Deputati si poteva interessare di questioni regionali. È un paradosso pensare che con questa strana riforma fatta  soggettivamente a conduzione familiare le leggi italiane siano  cambiate da giovani deputati di anni 25 e votati da diciottenni!”,  sottolinea.

 

     “Con questa discutibile modifica costituzionale elaborata per  interessi soggettivi il Senato di fatto non sparisce ma in compenso  porteranno consiglieri regionali e sindaci, amici degli amici a cui  daranno l’immunità, togliendo di fatto al Popolo la libertà e il  diritto di scegliere. Era così difficile, per raggiungere l’obiettivo  della diminuzione dei costi della politica, e la tempestività nel  varare le Leggi, separando i ruoli delle due Camere e riducendo  semplicemente il numero dei deputati da 630 a 315!”, conclude Sabella.

(Pol-Leb/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222 03-GIU-16 16:14 NNNN

 

MILANO: ITALIA MODERATA, PRONTI A PRESENTARE LISTA E CANDIDATO SINDACO

Sabella, in alternativa appoggio a chi punta su sviluppo,  sicurezza e legalita’

Roma, 25 mar. (AdnKronos) – “Italia moderata è pronta a presentare il  proprio candidato sindaco di Milano ma è anche disponibile a  considerare la presentazione di una lista di appoggio ad un candidato  sindaco che abbia caratteristiche simili ad Italia moderata e che nel  suo programma ci sia soprattutto la priorità di sviluppo economico,  sicurezza e legalità”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella,  segretario nazionale di Italia Moderata.       (Pol/AdnKronos) ISSN 2465 – 1222 25-MAR-16 12:06

USA: SABELLA (ITALIA MODERATA), AL FIANCO DI TRUMP CON ITALIANI IN AMERICA

Roma: 14 mar. (AdnKronos) – “Se Donald Trump diventerà il candidato del Partito repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti D’America, Italia Moderata si impegna a fare campagna elettorale a suo favore con gli italiani in America. Hillary Clinton deve ancora spiegarci quale fu il suo ruolo nella sciagurata avventura in Libia nel 2011”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario nazionale di Italia Moderata.

(Pol/AdnKronos) ISSN 2465 – 1222 14-MAR-16 18:30

 

WIKILEAKS: ITALIA MODERATA, OBAMA DICA PERCHE’ NSA SPIAVA BERLUSCONI

Roma, 23 feb. (AdnKronos) – “Come cittadino dell’Italia, Nazione
vostra alleata e soprattutto amica, Le chiedo per quale ragione,
Berlusconi capo del governo italiano veniva controllato dalla vostra
agenzia l’Nsa? Come politico le chiedo, eravate per caso complici di
Sarkozy e Merkel che avevano progettato di far saltare le istituzioni
finanziarie italiane? Con la frase ‘salteranno come il tappo di uno
champagne’. Se non è così ci si aspetta una smentita autorevolmente
lineare”. È quanto dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di
Italia Moderata, rivolgendosi al presidente degli Stati Uniti Barack
Obama in merito al nuovo caso Wikileaks che coinvolge Berlusconi e il
suo ultimo governo.       “Si può anche capire l’appetito di uno Stato alleato come la Francia e
la Gran Bretagna che avevano progettato di intervenire in Libia a
danno dell’Italia, dove voi siete stati costretti ad intervenire per
ultimo. L’improvvisazione di Cameron e Sarkozy che rasenta l’idiozia
vi ha coinvolto in una operazione a danno degli interessi italiani che
ha fatto sì che quell’aria geografica divenisse ingovernabile e
pericolosa per l’Europa e soprattutto per l’Italia, senza un obiettivo
di sostituzione vero, del dopo Gheddafi. Signor Presidente Obama, in
Italia ci si aspetta se non vuole essere ricordato come non amico
dell’Italia, una smentita forte ed esaustiva”, conclude Sabella.

(red/AdnKronos)
23-FEB-16 16:58

 

GOVERNO: ITALIA MODERATA, RENZI COME BERLUSCONI MA COPIA MEGLIO DI ORIGINALE

Roma, 3 feb. (AdnKronos) – “Nell’ultima riunione che ha avuto
Berlusconi il 31 gennaio, con i suoi alleati nella sua villa di
Arcore, di fatto si è sancito che il centrodestra non esiste più.
Divisi su tutto non sono riusciti neanche a mettersi d’accordo come
perdere dignitosamente. L’enfant prodige Berlusconi coadiuvato dalle
sue badanti e abituato a parlare con personaggi tipo Bondi, pensava di
poter imporre ai suoi scalpitanti alleati che nel frattempo sono
cresciuti a sue spese, la sua linea politica, che è considerata
perdente sotto ogni punto di vista, per una serie di errori
strategicamente macroscopici che sono sotto gli occhi di tutti. Negli
ultimi anni ha dimostrato di non essere compatibile con la politica
per il suo divagare per interessi diversi, Monti ne è una prova, della
sua debolezza, nel farselo imporre, rendendosi involontariamente
complice della sofferenza del Paese”. Lo dichiara Antonio Sabella,
segretario nazionale di Italia moderata.      “L’altro caso eclatante è Renzi, voluto da lui, che adesso ne parla
come abusivo a Palazzo Chigi, ma sa benissimo che è la migliore
replica dell’originale Berlusconi, scordandosi che fino a ieri lo
aveva sponsorizzato facendogli avere in primis i voti alle primarie
del Pd e parlandone squisitamente dopo, e successivamente accordandosi
con il patto del Nazareno, messo poi in discussione con l’elezione di
Mattarella”, sottolinea.      “Anche in questa occasione -continua Sabella- i suoi raffinati
consiglieri e le sue badanti, lo hanno indirizzato in una scelta
malevola. Perché il Presidente Mattarella si sta dimostrando di essere
il miglior Presidente della Repubblica degli ultimi decenni.
Berlusconi ha tenuto in ostaggio per venti anni la parte moderata del
Paese facendosi compatire come vittima della giustizia, senza poi
ottenuto il consenso, né migliorarla né tantomeno renderla efficiente
e tempestiva. L’Italia ha bisogno di una classe politica seria, che
risolva i problemi, non di qualcuno che pensa ancora di poter prendere
in giro il Paese, allietandolo con le sue boccaccesche barzellette”.

(red/AdnKronos)
03-FEB-16 14:36

 

UNIONI CIVILI: ITALIA MODERATA, SE CONTRARIO ALFANO TOLGA APPOGGIO A GOVERNO

Sabella, non prenda in giro il paese

Roma, 6 gen. (AdnKronos) – ”Alfano: se e’ contrario all’attuale proposta del Pd sul sistema di adozioni delle coppie dello stesso sesso, perche’ non toglie nel caso che questa possa diventare reale e attuativa, l’appoggio all’attuale esecutivo? Furbescamente pero’ propone un referendum, un giro vizioso per non fare nulla, che trova il tempo che trova, cioe’ si arriva al 2018 fine naturale della legislatura, dove lei e’ garantito nel ritornare in Parlamento in quota Pd, la verita’ e’ che se provoca elezioni anticipate il furbetto di Rignano non onorerebbe il suo impegno. Risparmi, al Paese moderato questa presa in giro, questo insulto all’intelligenza, con la proposta del referendum, dichiarazioni che rasentano il ridicolo!”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia Moderata

(red/AdnKronos) 06-GEN-16 14:55

BANCHE: SABELLA (ITALIA MODERATA), RISPARMIATORI RAGGIRATI, GOVERNO SI DIMETTA =

Roma, 12 dic. (AdnKronos) – “Nessuna elemosina, i risparmiatori
raggirati devono essere integralmente risarciti, i vertici delle
quattro banche azzerati e assicurati alla giustizia per truffa
manifesta. I cento milioni di euro messi a disposizione sono un
insulto alla giustizia e alla risoluzione dei problemi”. E’ quanto
dichiara il segretario nazionale di Italia moderata, Antonio Sabella.      “La complicità del governo in queste ultime ore si fa sempre più
esplicita, questi ultimi provvedimenti improvvisati, sono una
ulteriore prova di inettitudine che rasentano la cialtroneria. Se non
sapete gestire un Paese e vi nascondete dietro le regole europee che
vengono imposte all’Italia, da voi supinamente accettate, affermate di
non essere statisti. Fate una cosa giusta dimettetevi”, conclude
Sabella.

(Pol/AdnKronos)
12-DIC-15 16:00

 

BANCHE: ITALIA MODERATA, VERA COMMISSIONE INCHIESTA CON PIENI POTERI =

Sabella, Istituzioni di controllo hanno tradito il loro compito

Roma, 11 dic. (AdnKronos) – “Italia Moderata chiede una commissione
d’inchiesta con pieni poteri perseguendo per truffa i dirigenti delle
quattro banche e la Banca d’Italia che non ha onorato il suo dovere di
vigilare tempestivamente, la Consob per l’estrema disinvoltura nel non
controllare la massa di obbligazioni e azioni subordinate di tale
istituti. Con istituzioni di questo genere che hanno tradito il loro
compito, di sorveglianza, rasentano la complicità con tali banche, i
risparmiatori di fatto si sono trovati alla mercé di truffatori senza
scrupoli”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario
nazionale di Italia Moderata.      “Brunetta deve diffidare di Renzi quando propone una commissione
d’inchiesta perché quest’ultimo, disponibilissimo da furbetto qual è,
sa che alla fine tale indagine va a finire nelle sabbie mobili, se non
si stabiliscono i criteri e i punti fermi relativi”, sottolinea.      “Le quattro banche stanno nelle regioni rosse, a prima vista traspare
la complicità governativa, ma se non è così come dichiarano, il
Governo in primis si deve impegnare attraverso la sua maggioranza che
la commissione deve avere pieni poteri veri di indagine, tempestiva e
risolutiva, con l’obiettivo di far luce, nel garantire e risarcire i
risparmiatori di Banca Marche, Banca Etruria e del Lazio, CariChieti e
Cassa Ferrara”, conclude Sabella.

(Pol/AdnKronos)
11-DIC-15 13:09

 

 

QUIRINALE: ITALIA MODERATA, MATTARELLA GARANTE REGOLE A PRESIDIO DEMOCRAZIA =

Roma, 30 lug. (AdnKronos) – “Il Presidente Mattarella nel suo
intervento alla cerimonia del Ventaglio, ha detto cose importanti: non
è possibile un solo uomo al comando ‘ricorda le dittature’ e il
rispetto delle regole che sono il presidio della democrazia. Italia
moderata reputa fondamentale il discorso del Presidente, dove ricorda
a tutti e in particolar modo alla classe politica, il doveroso
rispetto delle regole”. Lo dichiara il segretario nazionale di Italia
moderata, Antonio Sabella.      “L’improvvisazione e i litigi continui della politica, non risolvono
le tematiche che affliggono il Paese, creano soltanto sgomento e
apprensione da parte del popolo. Italia moderata si riconosce nelle
parole del Presidente Mattarella che con questo suo intervento
dimostra di essere il punto di riferimento e vero garante della nostra
Costituzione”, conclude.

(Pol-Leb/AdnKronos)
30-LUG-15 17:39

BERLUSCONI: ITALIA MODERATA, SENTENZA INIQUA IN SPREGIO ART.68 COSTITUZIONE =

Roma, 9 lug. (AdnKronos) – “Sentenza iniqua e incomprensibile,
parlamentari trattati e giudicati alla stregua di dipendenti pubblici.
Art. 28 della Costituzione, in spregio all’Art. 68 della stessa che
recita: ‘I membri del Parlamento non possono essere chiamati a
rispondere delle opinioni espresse e dei voti dati nell’esercizio
delle loro funzioni”’. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella
segretario nazionale di Italia Moderata, in merito alla sentenza che
ha condannato Silvio Berlusconi per la cosiddetta compravendita di
senatori.

(Pol-Leb/AdnKronos)
09-LUG-15 16:00

SIRIA: ITALIA MODERATA SCRIVE A OBAMA, STOP MERCANTI MORTE DELL’ISIS =

Sabella, Europa debole, Usa punto riferimento del mondo libero

Roma, 25 mag. (AdnKronos) – Quali sono gli Stati che finanziano l’Isis
e perche’ il mondo cosiddetto libero non mette ”fuori dal contesto
civile” gli Stati canaglia. Italia moderata sceglie la strada della
lettera aperta al Presidente Usa per affrontare il tema del ”massacro
in Siria e Iraq” che rischia di far passare la presidenza Obama come
la ”peggiore” degli Stati Uniti.      “Signor Presidente Obama -scrive Antonio Sabella nella sua lettera
aperta- sicuramente ella sarà ricordata, se non fermerà questo
massacro in Siria ed in Iraq, come il peggior Presidente che l’America
abbia mai avuto. Gli Stati Uniti rappresentano il punto di riferimento
primario dell’Occidente e del Mondo libero. La prudenza che pervade le
sue scelte, rasenta l’accidia, e fa sì che crimini contro l’umanità
abbiamo l’immunità e il sopravvento, serve una politica di intervento
tempestivo e risolutivo contro criminali della peggiore specie. Ci
domandiamo, signor Presidente, quali sono gli Stati che finanziano
l’Isis? Quali sono i mercanti di morte o gli Stati che gli forniscono
le armi?”.      ”Ella -sottolinea Sabella- dovrebbe saperlo visto che il suo Paese ha
uno dei migliori servizi di Intelligence del pianeta. Ci chiediamo
inoltre, per quale ragione questi Stati complici di crimini contro
l’umanità non vengono messi nelle condizioni di non nuocere e
soprattutto additati come Stati canaglia e spazzati fuori dal contesto
civile! Signor Presidente degli Stati Uniti, l’umanità si aspetta
giustizia, Italia Moderata si rivolge ad ella perché l’Europa dei 28
divisa com’è non ha neanche una linea univoca sull’immigrazione, e
ogni giorno che passa il mondo libero di cui lei è il maggiore
rappresentante, ha sulla coscienza diverse vite umane!”, conclude la
lettera del segretario nazionale di Italia Moderata.

(Pol-Leb/AdnKronos)
25-MAG-15 16:25

 

GOVERNO: ‘ITALIA MODERATA’, RENZI SPINGE PER VOTO ANTICIPATO =

Roma, 9 mar. (AdnKronos) – “Il furbetto del quartierino, forte del
fatto che in questo momento non ha avversari per le divisioni degli
stessi, spinge per elezioni anticipate per tre motivi; primo
vincerebbe ‘avversari divisi’; secondo si libererebbe di una buona
fetta della minoranza interna; terzo direbbe a Grillo che è stato
legittimato dal popolo”. Lo afferma Antonio Sabella, segretario di
’Italia moderata’.      “Per contrastare il guappo di Rignano, tutti i partiti compresa la
minoranza del Pd, se vogliono sopravvivere per il bene del Paese
dovrebbero mettere da parte qualsiasi animosità e strategia soggettiva
per unirsi in una coalizione di unità nazionale con l’obiettivo di
fare un governo che abbia la durata di diciotto mesi per leggi
incisive di sviluppo economico e sicurezza”, conclude Sabella.

(Pol-Fer/AdnKronos)
09-MAR-15 14:26

QUIRINALE: SABELLA (ITALIA MODERATA), RENZI FURBETTO DEL QUARTIERINO =

Roma, 26 gen. (AdnKronos) – ”Il furbetto del quartierino rompe la
tradizione che vuole che gli incontri per fare il Capo dello Stato si
fanno in Parlamento o in casa di chi si vuole coinvolgere, e non nella
propria abitazione di partito a via del Nazareno. L’inizio di questo
anomalo cambiamento avviene nel momento in cui il furbetto s’inventa
come avversario da abbattere Berlusconi (in quel momento politicamente
morto) che resuscitato come Lazzaro si precipita alla sede del Pd con
la scusa delle riforme ‘che non portano pane’ per omaggiare e
ringraziare il suo salvatore del momento”. E’ quanto ha dichiarato
Antonio Sabella, segretario politico nazionale di Italia Moderata.      ”Prova ne è che Berlusconi privo di una strategia comune divide i
moderati ‘sull’Italicum’, gioca il tutto per tutto solo per salvare se
stesso, sapendo che tenendo in ostaggio la parte moderata del Paese
come ha fatto negli ultimi vent’anni darà a Renzi come complice una
vittoria certa, ma non sa che una volta ottenuto il risultato lo
seppellirà con tutti gli onori annessi e connessi. Gli incontri finora
fatti da Berlusconi risultano strategicamente futili privi di
qualsiasi obiettivo che porti quella stragrande parte del Paese (cioè
la maggioranza )ad essere rappresentata da una vera classe politica
dove ogni cittadino possa sentirsi orgoglioso di essere italiano”,
conclude Sabella.

(Pol/AdnKronos)
26-GEN-15 19:09

LAVORO: ITALIA MODERATA, LAGARDE CONFERMA CHE PAESE A RISCHIO SOVRANITA’ =

Roma, 9 dic. (AdnKronos) – L’Italia e’ a ”rischio sovranita”’. Ne e’
convinto Antonio Sabella, segretario di Italia Moderata che critica il
premier Matteo Renzi. ”Se avevamo qualche minimo dubbio come sia
arrivato a Palazzo Chigi, la signora Lagarde direttore del Fmi ha
sfatato e confermato che sono stati loro. Ha dichiarato venendo in
soccorso ad una politica liberticida del governo che l’Italia può
decollare solo col jobs act”.      ”In poche parole, potere di licenziare con la scusa di assumere
giovani da sfruttare”, ma ”come si può pensare che la soluzione è
licenziare per assumere, quando sarebbe più facile creare per un
governo posti di lavoro per avere ricchezza? Come si può credere di
dare libertà alle banche che hanno ottenuto circa 235 miliardi di euro
dalla Bce con un tasso dello 0,15%, ma non hanno finanziato
imprese?”, domanda Sabella.

(Pol/AdnKronos)
09-DIC-14 19:02

M5S: Sabella (Im), solidarietà a Grillo

Roma, 9 feb. – (Adnkronos) – ”Piena solidarietà” a Grillo per i fatti che gli vengono contestati dalla procura di Torino, viene espressa da Antonio Sabella, segretario di Italia Moderata. ”Leggendo i giornali nazionali -afferma- sembra che alcune procure si stiano attrezzando per addebitargli altri reati, paradossalmente, da moderato, si ha l’impressione che siano animate più da spirito di protagonismo che da un senso vero di giustizia”.

(Red/Zn/Adnkronos) 2014Mercoledì 09 Marzo 2011 11:48

ACQUA: SABELLA (ITALIA MODERATA), ACQUA DEVE RESTARE BENE PUBBLICO
(AGENPARL) – Roma, 09 mar – “Dai lavori del convegno Acqua Bene Pubblico che si è svolto ieri a Palazzo Marini alla Camera dei Deputati abbiamo riscontrato diverse contraddizioni negli interventi dei vari relatori istituzionali. Abbiamo registrato con piacere il convincimento anche da parte governativa che l’acqua deve essere di proprietà pubblica e tale per noi deve rimanere. Viceversa, abbiamo molte perplessità nell’affidamento ai privati della gestione in un mercato senza regole, è un marchingegno che và verso una privatizzazione di fatto. Soluzione inaccettabile”. E’ quanto dichiara all’AgenParl, Antonio Sabella, segretario politico di Italia Moderata.
Giovedì 03 Marzo 2011 17:43
GIUSTIZIA: SABELLA (ITALIA MODERATA), PREMIER LICENZI COLLABORATORI
(AGENPARL) – Roma, 03 mar – “Il Csm va sicuramente modificato e i due terzi devono essere eletti dal popolo sovrano come in America”. Così all’AgenParl Antonio Sabella, segretario politico di ‘Italia Moderata’.
“E’ sbagliato parlare di due Csm perchè si perderebbe solo tempo prezioso – prosegue Sabella – Unica nota positiva di questo decreto è che chi viene assolto non avrà ricorso dai Pm. La separazione delle carriere in questa fase non è utile, ma dovrà essere fatta in una seconda fase. Ci sarà anche una terza fase – spiega, ancora, il segretario di Italia Moderata – che sarà quella di mettere in linea il nostro Paese con tutti gli stati democratici avanzati del mondo. Il Presidente del Consiglio ha perso troppo tempo prezioso per varare i provvedimenti. Uno di questo poteva essere fatto quando suggerii di modifare l’art. 68 già tre anni fa, dopo che fu approvato il lodo alfano, che sapevo benissimo essere un palliativo. L’art 68 dev’essere portato a livello originario, così come avevano previsto i nostri padri fondatori, per evitare lo squilibrio tra le forze in campo che non permette al Parlamento di legiferare. E’ evidente – conclude Sabella – che il Presidente del Consiglio ha pessimi collaboratori. Suggerirei di cambiarli”.

ITALIA MODERATA, IL CENTRO DEL CENTRO
Roma, 29 Ottobre 2007 – AgenParl – L’Italia moderata è quella considerevole parte sana del Paese che non predilige gli estremismi. Quella parte che ama l’equilibrio e la moderatezza e che amerebbe constatare queste preziose qualità nella sua classe politica.
“Italia Moderata” è il nome del movimento politico il cui segretario nazionale è Antonio Sabella.
Un movimento politico nato nove anni fa, alla fine del 1998, con l’intento di dar voce – parola del suo leader – a “tutta quella gente che ancora crede nella funzione vitale della politica e non intende rassegnarsi alla situazione di degrado che mai aveva raggiunto un livello così elevato come quello attuale”.
Un movimento politico che non sta né a sinistra né a destra. Ma si colloca al centro del centro. E qui accogliere – sono ancora parole di Sabella – tutta quella gente che non si sente tutelata in alcun modo e, stufa delle promesse non mantenute, vuole riappropriarsi della possibilità di concorrere in maniera fattiva alla crescita del Paese. Quella media classe sociale che un tempo costituiva il nerbo dello sviluppo ed ora contribuisce ad accrescere di giorno in giorno la categoria dei nuovi poveri. Quei giovani, maschi e femmine, che si ingegnano con tanta buona volontà anche al fine di mettere su famiglia ma non trovano che porte chiuse e quindi amarezze e delusioni. Quegli anziani che si sentono tuttora vitali ma sono considerati un prodotto scaduto e quindi da cestinare. Quella classe imprenditoriale che vede restringersi quotidianamente la possibilità di competere in maniera concorrenziale con il resto del mondo e quindi la realizzazione di quella produttività che fa ricco un Paese.
Tutta questa gente “Italia Moderata” vuole rappresentare non secondo i vecchi, logori schemi della politica tradizionale, ma in modo nuovo. In modo cioè che venga da essa un apporto concreto alla individuazione della soluzione più equa per i problemi che assillano il Paese.

WELBY: ITALIA MODERATA A
PROCURA, IN GIOCO EUTANASIA =

(AGI) – Roma, 19 dic. – Dopo il reclamo del Procura di Roma proposto contro la decisione del tribunale presa sul caso Welby, il segretario politico di Italia Moderata, Antonio Sabella , che nei giorni scorsi ha presentato una denuncia penale per istigazione al reato ed istigazione al suicidio, commenta: ‘Il pm della Procura di Roma non ha fatto altro che stigmatizzare il principio costituzionale della libertà’ individuale anche in ordine al diritto di cura. Ma ben altro e’ insinuarsi nella libertà’ altrui , amplificando l’istigazione al reato, e quindi incorrendo nella violazione della normativa penale, come fanno alcuni soggetti politici ed organi di informazione il cui obiettivo e’ il riconoscimento
dell’eutanasia. In questo modo, infatti, si giunge
all’incitamento a commettere reato, dunque alla barbarie. Cioe’ una piccola minoranza , da posizioni privilegiate, cerca di imporre -conclude- alla maggioranza del Paese regole non condivise’.

(AGI)
Els
191726 DIC 06

WELBY: ITALIA MODERATA PRESENTA DENUNCIA A PROCURA ROMA =

(AGI) – Roma, 15 dic. – Italia Moderata ha presentato stamani
alla Procura della Repubblica di Roma una denuncia nei
confronti di quanti, mass-media e politici, che in questi
giorni hanno amplificato ad arte l’eutanasia strumentalizzando
la vicenda di Piergiorgio Welby lo rende noto Antonio Sabella,
segretario di Italia Moderata. “Tuffi i loro interventi dice
sono di matrice propagandistica in quanto non interessati a
salvare una vita umana ma a spingere per sopprimerne una.
Sicuramente tutti quanti si dichiareranno contrari alla pena di
morte ma si autocontraddicono nella vicenda Welby. Il loro
comportamento, da qui, la mia denuncia alla Procura della
Repubblica in quanto la violazione degli articoli 580-414 del
Codice Penale non solo per istigazione ma anche al
rafforzamento dell’altrui proposito al suicidio”.

(AGI)
Red
151645 DIC 06
ZCZC ADN0546 6 ECO 0 RTX ECO NAZ
TELECOM: ITALIA MODERATA, PIU’ SERIETA’ IN RAPPORTI TRA POLITICA E ECONOMIA = TEATRINO MEDIATICO MORTIFICA PAESE, PRODI SPIEGHI IN PARLAMENTO

Roma, 16 set. (Adnkronos) –
”Se gli incontri tra il presidente del Consiglio e gli amministratori delegati di aziende con partecipazione statale avvenissero in maniera ufficiale oggi avremmo uno stenografico di cio’ che Prodi e Tronchetti si sono realmente confessati, invece di assistere a questo teatrino mediatico che mortifica l’Italia agli occhi del mondo”. E’ quanto afferma Antonio Sabella, segretario di Italia moderata, chiedendo ”una maggiore serieta’ nei rapporti tra la politica e l’economia”. ”Tronchetti Provera ha accusato Prodi di essere un leader da paese sudamericano, che non rispetta cio’ che promette, di fronte a parole del genere -avverte Sabella- il presidente del Consiglio non puo’ esimersi dal presentarsi in Parlamento e spiegare agli italiani cosa sta succedendo alla politica economica del nostro paese. Vorremmo anche sapere perche’ hanno nominato Guido Rossi alla guida di Telecom dopo il discutibile lavoro che sta svolgendo alla Figc, che tra l’altro vorrebbe continuare in concomitanza con l’incarico”.
(Pol-Leb/Pe/Adnkronos) 16-SET-06 16:03

ELEZIONI: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI NON ALLONTANI MODERATI =
GIA’ STRETTI MARGINI VITTORIA CDL
Roma, 4 feb. (Adnkronos) – ”Siamo alla stretta finale, i giochi
si stanno chiudendo e gli spazi di manovra per vincere le elezioni
cominciano a diventare molto stretti. Il Presidente del Consiglio non
solo non da l’acqua agli assetati, ma neanche ne parla nei suoi
programmi, vuol dire che non c’e’ neanche la speranza”. Lo afferma
Antonio Sabella, segretario politico nazionale di Italia Moderata.
”Eppure le ultime elezioni regionali avrebbero dovuto farlo
riflettere -osserva-Evidentemente non conosce gli umori e i bisogni
dei cittadini. Mentre
gli avversari esterni si uniscono per aver maggiori certezze di
vittoria, nella componente di centrodestra eventuali forze moderate
che possono contribuire al rilancio vengono scioccamente allontanate. Se
Berlusconi vuole tentare di vincere, e contenere i suoi scalpitanti
alleati se ne deve occupare direttamente, senza intermediari”.
(Red-Pol/Opr/Adnkronos)
04-FEB-06 13:17

UNIPOL: SABELLA (ITALIA MODERATA), CASO NON E’ CHIUSO FINCHE’ PAESE NON AVRA’ LA VERITA’ =
Roma, 15 gen.- (Adnkronos) – ”Dimostrare la verita’ attraverso
gli assurdi (ab absurdo) e’ la caratteristica del vecchio partito
Comunista che ha usato sempre la disinformazione come arma di difesa e
di attacco.Tutti si rendono conto che il caso Unipol non e’ chiuso e
non lo sara’ finche’ il Paese non avra’ ”la vera” verita’, che
platealmente traspare come un intreccio pericolosissimo, che e’ stato
sempre sotto gli occhi di tutti”. Lo ha dichiarato Antonio Sabella,
segretario politico nazionale di Italia Moderata.
”E’ comprensibile che la sinistra difenda i propri interessi
(Cicero pro domo sua) ma non si possono sbandierare etica e moralita’
che non si hanno. Non capita tutti i giorni vedere un premier ”Silvio
Berlusconi” che fa il suo normale dovere di cittadino che si presenta
in tribunale spogliato del suo potere, esponendosi a critiche e
ritorsioni politiche. Alla fine spuntera’ un ”Greganti” a salvare i
sepolcri imbiancati del Pci-Pds?”.
(Red/Col/Adnkronos)
15-GEN-06 16:36

UNIPOL: SABELLA (ITALIA MODERATA), MORALISTI DEL QUARTIERINO =
ALCUNI PARTITI DI SINISTRA SI SONO SOSTITUITI AI POTENTATI
ECONOMICI
Roma, 5 gen. (Adnkronos) – ”Un intreccio pericoloso di falsi
moralisti che con la presunzione di rappresentare lo stato sociale,
alcuni partiti di sinistra si sono sostituiti ai potentati economici
che avrebbero dovuto combattere e contenere”.E’ quanto ha dichiarato
Antonio Sabella Segretario politico di ‘Italia Moderata’.
”Dobbiamo a loro soprattutto a Prodi -aggiunge Sabella- la
svendita dei gioielli di famiglia, le cosiddette privatizzazioni,
l’uscita dai Bot e l’impoverimento dei risparmiatori che sono stati
indirizzati maldestramente in borsa senza una adeguata tutela, il non
controllo dei prezzi nel cambio Euro Lira, i contratti a termine e
cioe’ l’eterno precariato, le agenzie interinali e cioe’ il caporalato
di stato, lavori sociamente utili, cioe’ la mortificazione e lo
sfuttamento dell’essere umano”.
”E’ sconcertante come questa classe di sinistra che doveva
tutelare alcuni strati sociali -conclude il Segretario di ‘Italia
Moderata’- sia l’artefice della rovina degli stessi, predica bene e
razzola male e’ non ha un briciolo di quel colore che ama tanto, cioe’
il rosso per la vergogna”.
(Sin/Pe/Adnkronos)
05-GEN-06 18:07

UNIPOL/ITALIA MODERATA: “ECCO I MORALISTI DEL QUARTIERINO”
Sabella: “intreccio pericoloso fra affari e politico”
Reggio Calabria, 05 gen. (Apcom) – “Un intreccio pericoloso di falsi moralisti con cui, con la presunzione di rappresentare lo stato sociale, alcuni partiti di sinistra si sono sostituiti ai potentati economici che avrebbero dovuto combattere e contenere”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, Segretario politico di Italia Moderata.
Sabella, dopo l’attacco ai protagonisti della vicenda Unipol-Ds, definiti “i moralisti del quartierino”, ha elencato ciò che, a suo parere, sono i danni fatti dal centrosinistra al governo:”Dobbiamo a loro soprattutto a Prodi la svendita dei gioielli di famiglia (cosiddette privatizzazioni); l’uscita dai Bot e l’impoverimento dei risparmiatori che sono stati indirizzati maldestramente in borsa senza una adeguata tutela; il non controllo dei prezzi nel cambio Euro Lira; i contratti a termine, cioè l’eterno precariato; le agenzie interinali, cioè il caporalato di stato; i lavori sociamente utili che sono stati la mortificazione e lo sfuttamento dell’essere umano”.
“E’ sconcertante – ha concluso Sabella- come questa classe di sinistra che doveva tutelare alcuni strati sociali sia l’artefice della rovina degli stessi, predica bene e razzola male è non ha un briciolo di quel colore che ama tanto, cioè il rosso per la vergogna!”.
05-01-2006 18:04
Unipol, Sabella(Italia moderata): Prodi moralizzatore, di chi?
Roma, 04 GEN (Velino) – “Quoùsque tandem Prodi patientia nostra? Il professor Prodi per difendere lo sponsor primario, cioe’i Ds, sale in cattedra e parla di etica e moralita’. La predica viene da un pulpito che gli italiani conoscono
bene e che gia’ hanno bocciato”.
Lo ha detto Antonio Sabella,
segretario politico di Italia Moderata, a proposito delle dichiarazioni rilasciate dallo stesso Prodi riguardo alle recenti questioni legate alla vicenda Unipol.”Sarebbe opportuno – ha concluso Sabella – che simili esternazioni da parte di Prodi venissero evitate per non aumentare nel paese
moderato il disagio di essere ancora una volta insultati nell’intelligenza.
041738 GEN 06 NNNN (com)
UNIPOL: SABELLA (ITALIA MODERATA), PRODI EVITI INSULTI A ITALIANI = PREDICA DA PULPITO CHE CITTADINI HANNO GIA’ BOCCIATO
Roma, 4 gen.(Adnkronos) – ”Quoùsque tandem Prodi patientia nostra? Il professor Prodi per difendere lo sponsor primario, cioe’ i Ds, sale in cattedra e parla di etica e moralita’. La predica viene da un pulpito che gli italiani conoscono bene e che gia’ hanno bocciato”. Lo ha detto Antonio Sabella, segretario politico diItalia
Moderata, a proposito dell’intervento di Romano Prodi sul caso Unipol.
”Sarebbe opportuno -ha continuato- che simili esternazioni da parte
di Prodi venissero evitate per non aumentare nel Paese il disagio di essere ancora una volta insultati nell’intelligenza”.
(Pol/Pe/Adnkronos)
04-GEN-06 18:34
Apc-ELEZIONI/ITALIA MODERATA:BERLUSCONI E’NUDO, Così si è espresso il segretario Antonio
Sabella, ieri in Calabria
Vibo Valentia, 30 dic. (Apcom) – “Il re Berlusconi è nudo”. Lo ha detto Antonio Sabella, segretario nazionale del partito Italia Moderata, ieri a Vibo Valentia per una riunione con i membri della segreteria regionale calabrese.
”Il nostro Presidente – ha spiegato Sabella- probabilmente è troppo occupato con la politica estera per rendersi conto di quello che succede in Italia. Ma noi invece ce ne rendiamo conto.
Parlando dell’indagine Mediaset sul Presidente del Consiglio, il segretario di Italia Moderata ha commentato: “E’ iniziata la campagna elettorale e alcuni apparati si sono messi al servizio di forze politiche. Questo, nel nostro Paese, è incomprensibile.
Scu 301214 dic 05
UN FIORE PER NASSIRYA A MARANO, SABELLA: “QUEI MILITARI UCCISI DUE VOLTE”
25/11/2005
Napoli – “Onore ai caduti di Nassirya che hanno pagato con la vita per rappresentare l’Italia in Iraq a difesa di una futura democrazia. Dedicare la stessa strada prima ai caduti e successivamente ad Arafat è stato come ucciderli una seconda volta”. Lo ha detto Antonio Sabella, segretario politico di Italia Moderata, che ha confermato adesione e partecipazione alla manifestazione “Un fiore per i caduti di Nassirya” (organizzata dal partito Casa delle Libertà) che si svolgerà domenica mattina alle ore 10.30 a Marano. “Al sindaco di Marano desideroso di tanto protagonismo – aggiunge Sabella – vogliamo ricordare che il suo stipendio viene pagato dai cittadini italiani e non dal suo partito. E che la nostra bandiera, oltre al colore rosso che ama tanto, è composta dal verde e dal bianco”.

MILANO: SABELLA (ITALIA MODERATA), LETIZIA MORATTI CANDIDATO IDEALE A SINDACO =
Milano, 17 nov. (Adnkronos) – Durante un incontro che si e’
svolto stamane in un albergo milanese il segretario politico di Italia
Moderata, Antonio Sabella, ha dichiarato che, per le prossime
consultazioni amministrative a Milano, vedrebbe volentieri come
candidato ideale per la Casa delle liberta’, il ministro della
Pubblica istruzione, Letizia Moratti. ”Propositiva, autorevolmente
incisiva, darebbe alla capitale dell’economia la valenza e il
prestigio che merita”, ha affermato in una nota.
(Com/Ct/Adnkronos)
17-NOV-05 15:51

LAURO: “SIAMO CON ISRAELE E CON IL MONDO LIBERO” LA CDL SARA’ RAPPRESENTATA QUESTA SERA DAL LEADER DI ITALIA MODERATA ANTONIO SABELLA
ROMA 3 nov. “Nessuno ha il diritto di pretendere la cancellazione dello Stato di Israele e men che meno usare toni autoritari in un contesto democratico”. Lo ha detto il senatore Salvatore Lauro, presidente del partito Casa delle Libertà, che aderisce alla fiaccolata che si svolgerà questa sera a Roma in difesa di Israele, manifestazione promossa dal quotidiano Il Foglio e da Giuliano Ferrara. Lauro in una nota ha espresso amicizia e solidarietà allo stato di Israele: la CdL sarà rappresentata questa sera dal leader di Italia Moderata, Antonio Sabella.

Apc-POLITICA/ NUOVO PARTITO ITALIA MODERATA SI PRESENTA IN CALABRIA
Vibo Valentia, 30 ott. (Apcom) – Il centro non come ricerca di
uno spazio elettorale, ma come “sistema di garanzie” per i
cittadini. E’ questo il punto cardine del programma di Italia
Moderata, nuovo partito politico a livello nazionale, che ieri e
oggi è stato presentato in Calabria, in un hotel di Vibo
Valentia. Il suo segretario è Antonio Sabella, un passato negli
apparati della Democrazia Cristiana e poi nel Cdu. Sabella fondò
Italia Moderata nel ’98, a Milano, ma poi congelò il progetto.
Oggi dichiara di guardare “con simpatia a Berlusconi”.
“L’ho ripreso oggi- ha spiegato – perché ci sono nuove
condizioni politiche, fra cui il ritorno al proporzionale cui
siamo assolutamente favorevoli. Il nostro obiettivo è quello di
essere presenti in tutta Italia e finora siamo a buon punto. La
gente ci guarda con attenzione perché in giro c’è molta
mediocrità politica. Non escludiamo alleanze, ma siamo pronti a
presentarci da soli”.
Tre i punti programmatici su cui il nuovo partito chiederà
consensi: sviluppo e occupazione in un quadro di certezza delle
regole; politica di controllo dei prezzi; sicurezza e legalità.
Su quest’ultimo punto, Sabella ha parlato con riguardo
all’omicidio Fortugno e all’emergenza ‘Ndrangheta: “Ha ragione il
superprefetto De Sena quando dice che non serve militarizzare la
Calabria, ma l’importante è potenziare i servizi di polizia
investigativa, perché siamo contro le emergenze. Nella lotta al
crimine, secondo noi, bisogna utilizzare tutti gli strumenti che
lo Stato ha a disposizione, però sempre, non solo quando accadono
cose eclatanti ma anche quando viene colpito il cittadino
qualsiasi”.
In Calabria, Italia Moderata ha affidato il coordinamento delle
province di Vibo Valentia, Crotone e Catanzaro a Domenico
D’Amico, sindaco di San Calogero (Vibo Valentia) e membro del
consiglio nazionale Anci. Entro fine mese saranno resi noti i
nomi dei coordinatori delle province di Reggio Calabria e
Cosenza.

CALABRIA: PRESENTANTO IL MOVIMENTO ‘ITALIA MODERATA’ =
Lamezia Terme, 29 ott. – (Adnkronos) – ”Italia moderata”, il
movimento politico fondato nel 1998 a Milano da Antonio Sabella di cui
e’ anche segretario nazionale , sbarca anche in Calabria. A darne
notizia lo stesso Sabella questa mattina Vibo Valentia, nel corso di
una conferenza stampa e durante la quale e’ stato annunciato anche il
nome del commissario straordinario per la provincia di Vibo Valentia,
Crotone e Catanzaro.
A coordinare il partito in queste tre province, e’ stato
designato Domenico D’Amico, sindaco di San Calogero, in provincia di
Vibo Valentia, eletto nelle liste dell’Udc, presente alla conferenza.
”Si tratta di un partito che vuole mettere insieme i moderati del
Paese – ha detto Antonio Sabella – Non e’ uno spazio elettorale – ha
precisato – ma un sistema di garanzia che ad incominciare dalle
prossime elezioni si presentera’ in tutta Italia”.
(Prs/Gs/Adnkronos)
29-OTT-05 20:57
RIFORME: ITALIA MODERATA, PAESE ASPETTA RISPOSTE A PROBLEMI VERI =

SABELLA, GUARDIAMO A ESIGENZE DEL 37% CHE NON VA A VOTARE

Roma, 14 set. – (Adnkronos) -”Noi moderati pensiamo che il centro non sia uno spazio elettorale, ma un sistema di garanzia quindi
non ci interessano personaggi che cercano solo un
inserimento nel sistema per fini personali e familiari. Il 37% che non
va a votare desidera
che una forza politica moderata gli risolva i problemi che
l’attanagliano come lo sviluppo economico, la sicurezza e il controllo
dei prezzi. Argomenti questi che ‘Italia Moderata’ sa come mettere in
pratica al posto delle chiacchiere”. E’ quanto ha dichiarato Antonio
Sabella segretario politico nazionale di ‘Italia Moderata’.
(Com/Pn/Adnkronos)
14-SET-05 17:26
CDL: LAURO E DIACONALE, NON CI SONO CONDIZIONI PER CANDIDATURE A NAPOLI E ROMA =
Napoli, 9 set. (Adnkronos) – ”Siamo lusingati dall’idea di dare
spazio e voce alla societa’ civile, puntando sui nostri nomi per le
candidature della Casa delle Liberta’ a sindaco di Roma e Napoli”.
Cosi’ il senatore Salvatore Lauro e Arturo Diaconale hanno commentato,
in una nota congiunta apparsa sul quotidiano L’Opinione, l’idea
lanciata dal segretario politico di Italia Moderata, Antonio Sabella.
”Naturalmente sappiamo che al momento non esistono le condizioni per
aderire all’invito per presentare le nostre candidature – scrivono
Lauro e Diaconale – in questi anni i partiti del centrodestra di Roma
e Napoli non hanno saputo seguire l’esempio di Silvio Berlusconi negli
anni difficili della traversata nel deserto dell’opposizione,
costruendo una valida alternativa al centro sinistra al potere”.
Lauro e Diaconale si dicono pronti a contribuire alle
candidature alla scelta dei prescelti attraverso il metodo delle
primarie. ”Se il metodo verra’ accettato – concludono – siamo pronti
a confrontarci con i candidati che saranno indicati dai partiti
esprimendo, a nome della societa’ civile, il progetto di coordinare le
campagne elettorali di Roma e Napoli, nel quadro di una grande
iniziativa tesa a realizzare la macro citta’ capitale del
Mediterraneo”.
(Ana/Gs/Adnkronos)
09-SET-05 19:41
ELEZIONI: SABELLA, ECCO I DUE CANDIDATI A SINDACO DI ITALIA MODERATA = ARTURO DIACONALE A ROMA E SALVATORE LAURO A NAPOLI

Roma, 5 set. – (Adnkronos) – ”Arturo Diagonale per la capitale
e Salvatore Lauro per Napoli”. Il segretario politico di Italia
Moderata Antonio Sabella non ha dubbi sui candidati ideali che
potrebbero ricoprire la carica di primo cittadino alle prossime
elezioni amministrative per i comuni di Napoli e Roma. E fa nome e
cognome dei suoi due candidati.
”Penso ad Arturo Diagonale, direttore dell’ ‘Opinione’, per la
capitale e il senatore Salvatore Lauro per Napoli – ha riferito
Antonio Sabella – due figure autorevoli e rappresentative che
potrebbero essere artefici di una nuova stagione per le due maggiori
citta’ del centro e del sud Italia. Questi due candidati hanno piu’
opportunita’ di vincere rispetto a qualsiasi candidato di destra che
rimarrebbe solo di bandiera”.
(Com/Pn/Adnkronos)
05-SET-05 18:20

GIUSTIZIA: ITALIA MODERATA, SU INTERCETTAZIONI COMMISSIONE D’INCHIESTA PARLAMENTARE =
Roma, 17 ago. (Adnkronos) – ”Che il Parlamento si assuma la
responsabilita’ che gli compete varando una commissione parlamentare
d’inchiesta con pieni poteri per verificare come sono state fatte le
intercettazioni delle utenze telefoniche del Parlamento e dei singoli
parlamentari. Gli atti che dovrebbero essere secretati sono alla
merce’ del pubblico ludibrio… perche’?”. E’ quanto dichiarato da
Antonio Sabella, leader di ”Italia moderata”, che aggiunge: ”Non
vorrei, perche’ cio’ sarebbe gravissimo, che tutto questo servisse, a
prescindere dai colori, ad intimidire o a indirizzare la politica”.
(Com-Car/Pe/Adnkronos)
17-AGO-05 18:29

CDL: ITALIA MODERATA, COSTITUENTE PARTITO UNICO IGNORA SOCIETA’ CIVILE =
SABELLA, PROPOSTI COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO A DISFATTA
REGIONALI
Roma, 29 lug. (Adnkronos) – ”Appare incredibile che all’interno
dell’assemblea costituente del partito unico vengano proposti gli
stessi personaggi che hanno contribuito alla disfatta delle elezioni
regionali del centrodestra nel 2005. Evidentemente il presidente
Berlusconi tende a premiare solo i perdenti”. Lo dice il segretario
di Italia moderata, Antonio Sabella, che continua. ”Non e’ stata
premiata la vera societa’ civile, quella che vorrebbe davvero
contribuire al rilancio del centrodestra”.
(Pol-Leb/Ct/Adnkronos)
29-LUG-05 19:18
ELEZIONI: SABELLA (ITALIA MODERATA), CDL VINCE SOLO SE C’E’ BERLUSCONI =
(ASCA) – Napoli, 17 mag – ”La sola presenza di Silvio
Berlusconi a Catania fa vincere la Casa delle Liberta’ e
soprattutto fa rieleggere sindaco Scapagnini, che veniva dato
per disperso”. E’ questa la considerazione sul voto del
capoluogo siciliano espressa da Antonio Sabella, segretario politico di Italia Moderata. Sabella ha aggiunto che ”la sintesi di questo risultato e’che se il centro destra vuole vincere le prossime elezioni ha una sola opportunita’: si tratta di Silvio Berlusconi, la cui sola presenza rassicura elettori e militanti e
soprattutto frena scalpitanti alleati che vedendolo si ricordano di essere stati miracolati”.
Bor/mcc/alf
171601 MAG 05
ELEZIONI: CATANIA – SABELLA (ITALIA MODERATA), QUANDO C’E’ BERLUSCONI SI VINCE =
Roma, 17 mag. – (Adnkronos) – “La sola presenza di Silvio
Berlusconi a Catania fa vincere la Casa delle Liberta’ e soprattutto
fa rieleggere sindaco Scapagnini, che veniva dato per disperso”. A
commentare cosi’ gli esiti del voto a Catania e’ Antonio Sabella,
segretario politico del movimento Italia Moderata. Sabella ha aggiunto
che “la sintesi di questo risultato e’ che se il centro destra vuole
vincere le prossime elezioni ha una sola opportunita’: si tratta di
Silvio Berlusconi, la cui sola presenza rassicura elettori e militanti
e soprattutto frena scalpitanti alleati che vedendolo si ricordano di
essere stati miracolati”.
(Com-Sin/Zn/Adnkronos)
17-MAG-05 16:14
CDL: ITALIA MODERATA ADERISCE A PROGETTO PARTITO UNICO =
(ASCA) – Napoli, 3 mag – Antonio Sabella, segretario politico
nazionale di ‘Italia Moderata’, ha aderito al progetto del
Partito unico della Casa della Liberta’, lanciato da Silvio Berlusconi. ”Aver portato il simbolo Casa della Liberta’ in Parlamento e’ stata una raffinata intuizione politica da
parte del senatore Salvatore Lauro; cio’ costituisce il primo passo per la costruzione del piu’ importante soggetto
politico moderato italiano – ha dichiarato Antonio Sabella -.Sono convinto che tale progetto,che unisce in un contenitore tutti i moderati sia l’unica strada percorribile per risolvere le tematiche che affliggono il Paese”.
Bor/mcc/alf
031656 MAG 05
NNNN

0