RISPARMIATORI RAGGIRATI, GOVERNO SI DIMETTA

RISPARMIATORI RAGGIRATI, GOVERNO SI DIMETTA

Roma, 12 dic. (AdnKronos) – Nessuna elemosina, i risparmiatori
 raggirati devono essere integralmente risarciti, i vertici delle
 quattro banche azzerati e assicurati alla giustizia per truffa
 manifesta. I cento milioni di euro messi a disposizione sono un 
insulto alla giustizia e alla risoluzione dei problemi.

E’ quanto 
dichiara il segretario nazionale di Italia moderata, Antonio Sabella.

La complicità del governo in queste ultime ore si fa sempre più
 esplicita, questi ultimi provvedimenti improvvisati, sono una 
ulteriore prova di inettitudine che rasentano la cialtroneria. Se non
 sapete gestire un Paese e vi nascondete dietro le regole europee che
 vengono imposte all’Italia, da voi supinamente accettate, affermate di
non essere statisti.

Fate una cosa giusta dimettetevi, conclude
 Antonio Sabella.

(Pol/AdnKronos)
12-DIC-15 16:00

BANCHE: VERA COMMISSIONE INCHIESTA CON PIENI POTERI

BANCHE: VERA COMMISSIONE INCHIESTA CON PIENI POTERI

Roma, 11 dic. (AdnKronos) –  Antonio Sabella, Istituzioni di controllo hanno tradito il loro compito  “Italia Moderata chiede una commissione
 d’inchiesta con pieni poteri perseguendo per truffa i dirigenti delle
quattro banche e la Banca d’Italia che non ha onorato il suo dovere di
vigilare tempestivamente, la Consob per l’estrema disinvoltura nel non
controllare la massa di obbligazioni e azioni subordinate di tale
istituti. Con istituzioni di questo genere che hanno tradito il loro
compito, di sorveglianza, rasentano la complicità con tali banche, i
risparmiatori di fatto si sono trovati alla mercé di truffatori senza
scrupoli”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario
 nazionale di Italia Moderata.

“Brunetta deve diffidare di Renzi quando propone una commissione
d’inchiesta perché quest’ultimo, disponibilissimo da furbetto qual è,
sa che alla fine tale indagine va a finire nelle sabbie mobili, se non
si stabiliscono i criteri e i punti fermi relativi”, sottolinea.

“Le quattro banche stanno nelle regioni rosse, a prima vista traspare
la complicità governativa, ma se non è così come dichiarano, il
 Governo in primis si deve impegnare attraverso la sua maggioranza che
la commissione deve avere pieni poteri veri di indagine, tempestiva e
risolutiva, con l’obiettivo di far luce, nel garantire e risarcire i
risparmiatori di Banca Marche, Banca Etruria e del Lazio, CariChieti e 
Cassa Ferrara”, conclude Antonio Sabella.

(Pol/AdnKronos)
11-DIC-15 13:09

GOVERNO: ITALIA MODERATA, STOP PASSERELLA DEI CAPRICCIOSI =        Sabella, Italia ha bisogno di esecutivo autorevole

GOVERNO: ITALIA MODERATA, STOP PASSERELLA DEI CAPRICCIOSI = Sabella, Italia ha bisogno di esecutivo autorevole

Roma, 19 apr. (AdnKronos) – “In questi giorni abbiamo assistito l’evolversi delle due consultazioni fatte dal Capo dello Stato senza che abbiano portato alla soluzione nel formare un Governo del Paese. I veti continui dei vari leader dei partiti che dicono di aver vinto le elezioni, hanno portato ad uno stallo di non facile soluzione. La maggioranza in democrazia non è formata dal numero trentasette, diciassette né da trentadue né tantomeno gli elettori che hanno dato un 18% ad un partito hanno imposto a questo di non partecipare alla formazione di eventuale esecutivo. La maggioranza è cinquanta più uno, il tentativo del Presidente Mattarella di affidare alla presidente del Senato un incarico esplorativo per trovare una quadra nell’interesse del Paese si sta rivelando un’ulteriore perdita di tempo”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia Moderata.

“L’Italia ha bisogno di un autorevole governo che possa risolvere nell’immediato le esigenze che il Paese ha, sviluppo economico e sicurezza, soprattutto trattare in Europa le nostre impellenti urgenze. L’Italia non ha bisogno di creature capricciose che pensano egoisticamente non al bene del Paese ma solo come aumentare una miserevole percentuale del loro consenso senza poi risolvere nulla”, ha concluso.

(Pol-Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
19-APR-18 14:07
NNNN

GOVERNO: ITALIA MODERATA, TUTTI I RESPONSABILI NON LASCINO SOLO MATTARELLA =  partiti si assumano l’onere di far nascere un esecutivo

GOVERNO: ITALIA MODERATA, TUTTI I RESPONSABILI NON LASCINO SOLO MATTARELLA = partiti si assumano l’onere di far nascere un esecutivo

Roma, 14 mar. (AdnKronos) – “Il Capo dello Stato Sergio Mattarella in questo momento particolare della Repubblica con un risultato delle urne senza una vera maggioranza in Parlamento, non va lasciato solo. Le forze politiche si devono assumere l’onere ed essere corresponsabili nel trovare soluzioni nel varare un governo”. Il segretario nazionale di Italia Moderata Antonio Sabella fa suo l’appello del Presidente della Repubblica e invita le forze politiche ad assumersi la responsabilità per formare un nuovo governo. Anche su questo si parlerà nel convegno ‘La politica possibile, nella Costituzione della Repubblica, che Italia Moderata ha organizzato per il 24 marzo alle 15, presso l’Ergife Palace Hotel a Roma.

“L’Europa -sottolinea Sabella- ci chiede di onorare gli impegni di cui i governi precedenti si sono fatti carico. È vero che l’Europa dei Popoli prevista dai padri fondatori Konrad Adenauer, Alcide De Gasperi e Robert Schuman non è questa, perché il fine non doveva essere economico ma politico: ‘Come un grande matrimonio d’amore, non di interesse’. L’Italia è uno dei sei Paesi fondatori dell’Unione Europea, ma senza un governo con una maggioranza nelle due Camere non può né discutere né mediare delle sue esigenze”.

“Il neo dell’Italia è che tutte le forze politiche sono tutti contro tutti, le prese di posizione dei partiti e gli egoismi soggettivi dei singoli leader non sono paganti per il Paese, rasentano spesso la mancanza di senso dello Stato, questo non fa bene agli italiani, l’interesse del Paese dovrebbe essere prioritario a prescindere le colorazioni”, conclude.
(Pol-Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
14-MAR-18 15:49
NNNN

Programma elettorale 2018 di Italia Moderata, elezioni politiche.

Programma elettorale 2018 di Italia Moderata, elezioni politiche.

    1)   Sicurezza e legalità;

    2)  Maggiorazione delle Forze di Polizia con più ampie autonomie;

    3)  Sviluppo economico con particolare attenzione alle piccole e medie imprese;

    4)  Rivedere accordi sull’immigrazione “il 3° trattato di Dublino”;

    5)  Modificare legge Fornero;

    6)  Difesa dell’istituto familiare;

    7)  Aumento delle pensioni a basso reddito;

    8)  Avvenire per i giovani;

    9)  Sviluppo del Mezzogiorno;

  10)  Ridimensionamento della pressione fiscale.

FI: ITALIA MODERATA, CORTE EUROPEA LIBERI BERLUSCONI DA INGIUSTIZIA =

FI: ITALIA MODERATA, CORTE EUROPEA LIBERI BERLUSCONI DA INGIUSTIZIA =

Roma, 20 nov. (AdnKronos) – “La Corte Europea dei diritti dell’uomo tra un paio di giorni dovrà pronunciarsi su il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Italia moderata è convinta che il Senato della Repubblica italiana abbia applicato faziosamente una legge retroattiva ‘la Severino’ per eliminare un avversario politico, tutto ciò crea un vulnus nelle grandi democrazie occidentali, la Corte Europea dei diritti dell’uomo ha una grande responsabilità di rimettere a posto questa plateale e pendente ingiustizia. Scegliere il 22 novembre di liberare Berlusconi da questa penalizzazione sarebbe un atto di giustizia, il non decidere, di per sé, equivale ad una pena inflitta, particolarmente ingiusta ed odiosa perché sottrae credibilità ad un importante leader politico, alterando subdolamente in democrazia l’agone elettorale”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
20-NOV-17 16:00
NNNN

SICILIA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI HA SVENTATO COLPO DI MANO M5S =

SICILIA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI HA SVENTATO COLPO DI MANO M5S =

Roma, 7 nov. (AdnKronos) – “La presenza tempestiva in Sicilia negli ultimi giorni di campagna elettorale del presidente Silvio Berlusconi ha portato la speranza ai siciliani e la conseguente vittoria del centrodestra ed ha evitato che la Sicilia cadesse in mano ai 5stelle, dilettanti che cavalcano il disagio sociale, consapevoli di non avere soluzioni ai problemi. Il leader del centrodestra Berlusconi ha personalmente rassicurato i siciliani che si sarebbe occupato della regione, gli elettori lo hanno premiato votando la coalizione e facendo vincere una persona perbene ed esperta come Nello Musumeci a presidente della regione Sicilia”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“La sua venuta nell’isola -sottolinea- è stata fondamentale, non solo ha dato vigore e forza alla coalizione portandola al successo, ma ha evitato soprattutto che l’isola cadesse in mano a degli incapaci come i 5stelle, che hanno usato la sofferenza del Popolo dovuta ai quattro governi nazionali non eletti e alla disattenzione della sinistra nell’isola ‘in particolare del Pd’ nel non risolvere le difficoltà, ha permesso ai furbetti dei 5stelle che hanno votato l’80% dei provvedimenti di Crocetta, ad ergersi spudoratamente nel dirimere tematiche a loro perfettamente sconosciute, sicuramente avrebbero portato la Sicilia a un disastro totale ‘nella Fossa delle Marianne’ come la Capitale gestita dalla Raggi”.

“Il presidente Berlusconi andando in soccorso nell’isola ha sventato il colpo di mano dei 5stelle, permettendo ad un centrodestra unito di vincere, alla Sicilia e all’Italia di avere ancora un futuro”, ha concluso Sabella.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
07-NOV-17 13:13
NNNN

SICILIA: ITALIA MODERATA, SERVE UNITA’, BERLUSCONI SCELGA MUSUMECI =

SICILIA: ITALIA MODERATA, SERVE UNITA’, BERLUSCONI SCELGA MUSUMECI =

Sabella, centrodestra non puo’ perdere questa opportunita’

 

Roma, 29 ago. (AdnKronos) – “Il tempo è prezioso, bisogna fare presto. La Sicilia, è scontato, come sempre è avvenuto, porterà il cambiamento della politica nazionale: le incomprensioni e le divergenze soggettive sulla strategia non portano una coalizione alla vittoria. È scontato che un centrodestra non unito in Sicilia ha sulla testa lo spettro di una situazione identica alle precedenti elezioni amministrative romane che ha determinato la vittoria dei 5stelle”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

 

“Le soluzioni improvvisate -avverte- portano sicuramente all’incertezza e al disorientamento dell’elettorato. L’interesse dell’Italia ed i propri si possono ottenere solo portando la coalizione alla vittoria. Sicuramente è meglio avere a che fare con alleati scalpitanti e vincere che perdere confortato da un aleatorio accordo con un nemico ‘per una futura grande coalizione’ che ha già dato prova di essere mendace”.

 

“I siciliani ricordano il presidente Berlusconi come il loro primo grande amore e spegnere questa fiamma e perdere questa opportunità per tattiche di attesa, non è saggio. Un uomo politico che vuole essere ricordato un domani come un grande statista fa scelte mirate e soprattutto tempestive, indicando Musumeci come candidato unitario”, conclude.

 

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

29-AGO-17 12:42

NNNN

SICILIA: SABELLA, MODERATI ATTENDONO SEGNALE, BERLUSCONI INTERVENGA DI PERSONA =

SICILIA: SABELLA, MODERATI ATTENDONO SEGNALE, BERLUSCONI INTERVENGA DI PERSONA =

Roma, 5 ago. (AdnKronos) – “La battaglia di tutte le battaglie si giocherà in Sicilia, il centrodestra non si può permettere di perdere tempo prezioso nel divagare, nella ricerca di un candidato presidente che alla fine qualcuno vorrà sicuramente di bandiera, ‘ma non vincente’. Il Presidente Berlusconi autorevolmente si deve occupare personalmente della regione Sicilia indicando una linea chiara univoca di percorso che porti alla vittoria del Governo della regione siciliana”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata. 

 

“Il rischio è reale, non si può lasciare per distrazione o per superficialità al movimento 5stelle di vincere in Sicilia che automaticamente lo porterebbe a vincere anche a livello nazionale. Paradossale sarebbe lasciare soprattutto questa opportunità anche al centrosinistra che si sta riorganizzando a spese del centrodestra. Resuscitare Alfano non è una bella idea, strategicamente non è vincente e ‘adesso si permette anche il lusso di giocare al migliore offerente”, rimarca Sabella. 

 

“Lo spazio di manovra per vincere c’è, ma si sta riducendo, bisogna fare presto. La Sicilia moderata chiede un segnale forte da parte del presidente Silvio Berlusconi perché si occupi direttamente delle elezioni regionali siciliane, una responsabilità così grande non può essere lasciata solo a Gianfranco Miccichè”, conclude. 

(Leb/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

05-AGO-17 16:09

NNNN

SICILIA: SABELLA, BERLUSCONI SI ASSUMA ONERE DI CANDIDATO UNITARIO CENTRODESTRA =

SICILIA: SABELLA, BERLUSCONI SI ASSUMA ONERE DI CANDIDATO UNITARIO CENTRODESTRA =

Italia moderata, nell’Isola opportunita’ di vittoria ma evitare errori del passato      

 

Roma, 14 lug. (AdnKronos) – “La Sicilia ha sempre indicato la vittoria a livello nazionale della politica italiana. Il centrodestra in questa particolare fase ha una grande opportunità di poter vincere in Sicilia e il presidente Berlusconi di deve assumere l’onere di trovare una candidatura che possa unire e rappresentare tutto il centro destra.  Gli errori che sono stati commessi dai suoi uomini in passato vanno evitati”. Lo dichiara il segretario nazionale di Italia moderata, Antonio Sabella, che incita il Cav a ”fare presto”.      

 

“Il momento è particolare, non si può lasciare a Grillo la porta aperta di avere successo in Sicilia che lo porterebbe automaticamente a governare l’Italia. Se il presidente Berlusconi non interviene autorevolmente in Sicilia si assume la responsabilità di una sconfitta plateale”, avverte.      

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

14-LUG-17 14:29

NNNN

SIRIA: ITALIA MODERATA, BENE TRUMP, GENTILONI NON FACCIA COME PILATO =

SIRIA: ITALIA MODERATA, BENE TRUMP, GENTILONI NON FACCIA COME PILATO =

Roma, 10 apr. (AdnKronos) – “Prendiamo atto dell’iniziativa del  Presidente Donald Trump dell’azione militare contro la base aerea  della Siria da cui sono partiti gli aerei che hanno creato vittime,  tale azione dell’amministrazione americana Italia Moderata la  condivide pienamente senza se e senza ma. Donald Trump ha dato un  segnale forte ai suoi detrattori interni e agli ambienti  dell’establishment ‘Clinton e Obama’ legati ai bottegai di altissimo  livello della finanza internazionale”. Lo dichiara Antonio Sabella,  segretario nazionale di Italia moderata.      

 

“Tale avvertimento -prosegue- è stato dato anche alla Federazione  Russa, e in particolare all’Iran che con i suoi pasdaran minaccia  Israele, un segnale molto forte è stato dato al Governo cinese per il  suo ruolo di protettore del dittatore Kim Jong-un della Corea del  nord. Gli Stati Uniti sono il gendarme del mondo, non si possono  permettere che oppositori interni da bravi maggiordomi in ossequio ai  loro sponsor ‘establishment’ mettano in discussione l’autorevolezza,  il prestigio e la stessa sicurezza Usa del mondo libero”.      

 

“Il governo italiano non può infilarsi nel ruolo di Pilato, secondo il presidente del Consiglio Gentiloni tali questioni devono essere  risolte dall’Onu. Quali Nazioni Unite? In quel luogo ci sono Stati che nemmeno dovrebbero esserci, dove nominare la parola democrazia è un  lusso ‘si rischia la vita”’, conclude.      

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

10-APR-17 14:34

NNNN